L’imbarazzo strategico dell’Arabia Saudita su Gerusalemme capitale

Il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele da parte di Donald Trump ha indubbiamente implicazioni globali – in particolare sul disimpegno statunitense da tutti i principali dossier mediorientali – e molteplici chiavi di lettura. La prospettiva dell’Arabia Saudita pare particolarmente intricata, divisa tra il tradizionale (e conteso) ruolo del re quale leader della comunità musulmana e difensore […]

from Limes http://ift.tt/2Cltm3A
via IFTTT

Annunci

Tamerlano, Simón Bolívar, Bergoglio, Kim Jong-il: gli anniversari geopolitici del 17 dicembre

1398 – Le truppe di Tīmūr Barlas, conosciuto come Tamerlano, devastano e saccheggiano Delhi. Intanto era mutata la retorica nazionale. Karimov, che senza cancellare il ruolo della cultura islamica nella storia del paese si guardò bene, tuttavia, dall’esaltarla, indirizzò gli storici alla glorificazione dei tempi di Timur (Tamerlano) e di altri momenti non imbarazzanti. Bukhara […]

from Limes http://ift.tt/2BhcBXM
via IFTTT

Boston Tea Party, Colin Powell, Massacro di Peshawar: gli anniversari geopolitici del 16 dicembre

1773 – Boston Tea Party: alcuni coloni americani membri del gruppo patriottico Sons of Liberty, travestiti da indiani Mohwak e imbarcatisi a bordo di navi inglesi, gettano in mare le case di tè da queste trasportate in risposta all’innalzamento della pressione fiscale decisa dal governo britannico. Fu uno dei primi eventi che portarono allo scoppio della […]

from Limes http://ift.tt/2AETrdd
via IFTTT

Da Google a Gerusalemme Est, il mondo questa settimana

IL DISCORSO DI PUTIN [di Orietta Moscatelli] A giudicare dall’aria un po’ insofferente e a tratti irritata messa in mostra giovedì, a Vladimir Putin la campagna elettorale per la successione a se stesso deve sembrare un’enorme scocciatura. “Non è mio compito cercare candidati competitivi”, ha detto a un certo punto, quasi lamentando la solitudine del […]

from Limes http://ift.tt/2AyQ1Jf
via IFTTT

Le mosse elettorali delle milizie filo-iraniane in Iraq

Baghdad (Shafaq News, al-Arab). Hadi al-Ameri, leader dell’Organizzazione Badr – tra le principali formazioni paramilitari filo-iraniane facenti parte delle Forze di mobilitazione popolare (Fmp) – ha invitato i propri miliziani a confluire nell’esercito governativo iracheno e sciogliere ogni legame con l’ala politica dell’organizzazione stessa. Si tratta della seconda pedina irachena dell’Iran in una settimana che annuncia […]

from Limes http://ift.tt/2jXToTz
via IFTTT

Tutti sul Niger

La carta inedita a colori della settimana è dedicata al Niger. Il paese saheliano è il più esteso [1,270,000 kmq] e il più povero dell’Africa Occidentale. Il suo territorio è in gran parte compreso nel deserto del Sahara, ma il suo sottosuolo è ricco di risorse – uranio, petrolio, gas naturale, oro e diamanti – […]

from Limes http://ift.tt/2AtoJ71
via IFTTT

La faglia tra Est e Ovest nell’Ue è più viva che mai

VERTICE UE Doveva essere un Consiglio Europeo in cui esibire una ritrovata unità d’intenti nell’Unione Europea. E per il primo giorno (ieri) è stato a lungo così. Prima, i capi di Stato e di governo dell’unione hanno ufficializzato i 17 programmi di cooperazione nella difesa (Pesco) che, pur non equivalendo alla costruzione di Forze armate […]

from Limes http://ift.tt/2o7r6L6
via IFTTT

Toro Seduto, Battaglia di Verdun, armistizio russo-tedesco 1917: gli anniversari geopolitici del 15 novembre

37 – Nasce Nerone. 1890 – Viene ucciso a Fort Yates (Nord Dakota) il capo indiano Sioux Tatanka Yotanka, conosciuto come Toro Seduto, insieme al figlio Piede di Corvo. «La frontiera è la linea di più rapida ed efficace americanizzazione. La natura selvaggia sorprende il colono ancora con abiti, atteggiamenti e mentalità europei. (…) Lo spoglia degli […]

from Limes http://ift.tt/2j3oI2t
via IFTTT

Il vertice islamico su Gerusalemme non spaventa Israele e Usa

Istanbul (al-Hayat, al-Arab) Il vertice straordinario dell’Organizzazione della Conferenza Islamica (Oci) tenutosi a Istanbul, con la partecipazione di numerosi leader di paesi a maggioranza musulmana, ha annunciato il riconoscimento di Gerusalemme Est come capitale della Palestina, in risposta all’annuncio di Trump sul trasferimento dell’ambasciata Usa da Tel Aviv alla Città Santa. Tale proclama altisonante risulta […]

from Limes http://ift.tt/2yt3KiP
via IFTTT

La Romania e la geopolitica dei vasi comunicanti

Negli ultimi anni il peso specifico della Romania nei vari consessi internazionali si sta gradualmente e rapidamente incrementando. La posizione geografica fa di Bucarest una pedina importante nelle strategie occidentali di contenimento della Federazione Russa. Non solo: la sua vivacità imprenditoriale rende il mercato romeno molto attrattivo per gli investimenti diretti esteri. Nei primi nove mesi del 2017, […]

from Limes http://ift.tt/2BpJPqo
via IFTTT