U2 a Milano, il punto sui due primi concerti

Gli U2 sono in Italia per le date milanesi del loro eXPERIENCE+iNNOCENCE Tour 2018. I primi due concerti, tenuti giovedì 11 e venerdì 12 ottobre al Mediolanum Forum di Assago sono andati in archivio, ora la band è attesa dal terzo e quarto appuntamento, previsti rispettivamente lunedì 15 e martedì 16.

La scaletta non si è discostata molto da quella standard che stanno proponendo nel resto d’Europa, ma rispetto a inizio leg, e in particolare ai concerti in Germania da cui la branca di tour è partita, non senza qualche difficoltà, Bono & co. hanno inserito alcuni brani che in questo show non avevano ancora trovato spazio, stravolgendo in parte il “concept” stesso dello spettacolo, che fa riferimento agli ultimi due album della band, Songs Of Innocence – pubblicato nel 2014 – e Songs Of Experience – uscito l’anno scorso.

La novità più interessante è che sono stati esclusi – tra gli altri – alcuni pezzi più direttamente riconducibili alla fase “innocence” dello show come Iris, Cedarwood Road, ma anche The Ocean, che fa parte del loro disco d’esordio Boy, datato 1980, ma che si riallacciava tematicamente al succitato discorso sulla giovinezza. Al loro posto, la band ha dato un taglio più Nineties al tutto inserendo brani come Zoo Station, Who’s Gonna Ride Your Wild Horses – entrambi contenuti in Achtung Baby (1991), e Stay (far away, so close), contenuto in Zooropa (1993). Canzoni che si aggiungono ad altre perle dei Novanta già presenti in setlist come Acrobat (a lungo attesa dai fan), Even Better Than The Real Thing e One.

La parte europea di questo tour è caratterizzata da una forte presenza del tema dell’Europa, intesa come unione non solo politica ed economica ma anche sociale. Non a caso Bono, mercoledì scorso ha incontrato il presidente del parlamento europeo Antonio Tajani. Gli U2, coadiuvati anche dalle immagini trasmesse dall’enorme schermo che taglia a metà il palco in tutta la lunghezza della passerella che unisce A-stage e B-stage, pongono l’accento sulla questione migranti ma anche sulla storia dell’Europa a partire dalle devastazioni della Seconda guerra mondiale. Inoltre, a un certo punto del concerto, alle spalle dei quattro irlandesi si alza un’enorme bandiera europea, a sottolineare il supporto della band all’idea di un Europa unita negli ideali di pace e solidarietà.

Tornando alla scaletta, un’altra novità è stata l’introduzione, nella seconda serata meneghina, di Landlady, brano da Songs Of Experience proposto in concerto per la prima volta in assoluto.

L’eXPERIENCE+iNNOCENCE Tour si concluderà con il concerto di Berlino del prossimo 13 novembre. Sperando che non sia l’ultimo della loro carriera…

Su SA trovate entrambe le recensioni degli album che il nome del tour richiama, ovvero Songs of Experience (recensito da Massimo Padalino) e Songs Of Innocence (recensito da Stefano Solventi), oltre all’approfondimento classic dedicato a Joshua Tree (ma non solo). E sempre riguardo The Joshua Tree, ricordiamo che l’anno scorso la band è stata impegnata nel tour celebrativo per il suo trentennale che ha toccato l’Italia per due splendidi concerti allo Stadio Olimpico il 15 e il 16 luglio, di cui vi abbiamo riportato scalette e filmati.

from SENTIREASCOLTARE https://ift.tt/2Ev7dpx
via IFTTT

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...