Home Festival 2016. In palio due abbonamenti

La settima edizione dell’Home Festival di Treviso si terrà dall’1 al 4 settembre 2016 nella tradizionale location di Zona Dogana. Tanti i nomi che si alterneranno durante la quattro giorni, tra cui gli Editors (attesi inoltre a UNALTROFESTIVAL), Vinicio Capossela con i brani del nuovo album Canzoni della Cupa, i Prodigy (che presenteranno il loro adrenalinico show ad un anno dalla pubblicazione del sesto disco The Day Is My Enemy), ma anche, tra gli altri, Eagles Of Death Metal, Indian Wells, I Cani, Il Teatro degli Orrori, Enter Shikari, Iosonouncane e Be Forest.

In collaborazione con l’organizzazione vi offriamo l’opportunità di vincere due abbonamenti, inclusi di campeggio. Quest’anno, in particolare, festival e campeggio interno sono più che mai intrecciati dato che attorno alla line up si attiverà una fitta rete di incontri e workshop tra arte, cultura ed altro ancora. È inoltre prevista una data zero, il 31 agosto, ad ingresso gratuito.

Per aspirare a vincere i biglietti messi in palio è necessario rispondere alla domanda del contest che trovate in fondo alla nostra pagina dedicata al festival, dove sono disponibili anche tutti i dettagli riguardo a line-up e prevendite.

home festival 2016

from SENTIREASCOLTARE http://ift.tt/2ajZicd
via IFTTT

Annunci

Trofeo Goleador – Olbia, Mignani: “Serata che ci aiuta a crescere”

Trofeo Goleador – Olbia, Mignani: “Serata che ci aiuta a crescere”

Michele Mignani, allenatore dell’Olbia

L’allenatore dell’Olbia, Michele Mignani, si è espresso così al termine del Trofeo Goleador, che ha visto i bianchi galluresi confrontarsi con Cagliari e Crotone nel triangolare del Sant’Elia.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js


// < ![CDATA[
// < ![CDATA[
// < ![CDATA[ (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

Il mister genovese prosegue il lavoro verso la prossima Lega Pro, in attesa di nuovi rinforzi dal calciomercato.

“Queste sono partite che lasciano il tempo che trovano – dice nella pancia del Sant’Elia – per tanti motivi. Le squadre sono in preparazione, il nostro obiettivo era quello di verificare il lavoro degli ultimi 15 giorni, raccogliere qualche certezza e non sfigurare. Sono contento, pur consapevole di dover fare molta strada per migliorarsi e diventare una squadra completa”.

Si è vista un’Olbia che ha voluto imporsi anche contro due squadre di Serie A. “Sì, la nostra mentalità è quella di giocare sempre la palla, di provare a imporci e partiamo dal presupposto che per vincere le partite bisogna giocare a calcio. Queste serate spesso te lo concedono, perché le squadre di Serie A te lo permettono e non so se nella nostra categoria (Lega Pro ndr) accadrà lo stesso”.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js


// < ![CDATA[
// < ![CDATA[
// < ![CDATA[ (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

dall’inviato Giampaolo Gaias

from Sardegna Sport http://ift.tt/2aUCZcV
via IFTTT

Trofeo Goleador – Cagliari, Rastelli: “Appesantiti, ma la strada è giusta”

Trofeo Goleador – Cagliari, Rastelli: “Appesantiti, ma la strada è giusta”

Al termine del “Trofeo Goleador”, l’allenatore del Cagliari, Massimo Rastelli, ha parlato della prestazione offerta dai suoi e fatto il punto della situazione dopo due settimane effettive di lavoro: “Stiamo incamerando un po’ di benzina, qualcuno adesso comincerà a salire come minutaggio, visto che giocheremo due partite in poco tempo e ci sarà una buona alternanza. Nel momento in cui scemeranno i carichi di lavoro, le cose verranno più facili e ci sarà maggiore brillantezza. Non dobbiamo esaltarci se vengono cose belle, né deprimerci se le cose si fanno più complicate”.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js


// < ![CDATA[
// < ![CDATA[ (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

“E’ calcio d’agosto, i risultati importano relativamente – dice Rastelli – Contro il Crotone, che è il test più indicativo, abbiamo tenuto bene il campo per mezzora, anche se non è bene avere preso gol a difesa schierata, dove potevamo leggere meglio la situazione. Miglioreremo, sicuramente. I ragazzi si stanno impegnando, stiamo lavorando sempre con doppie sedute, adesso cominceremo ad alleggerire e saremo più brillanti”.

In cabina di regia rimangono le incognite. “Sto provando soluzioni alternative, non ci sono decisioni definitive. Oggi abbiamo tenute bene le distanze contro il Crotone, ma siamo ancora troppo bassi con la mediana. È un giocatore che ha le caratteristiche che a noi servono. Ci darà fisicità ed esperienza”. Poi la conferma: “Sì, ci serve un terzino destro”.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js


// < ![CDATA[
// < ![CDATA[ (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

dall’inviato Giampaolo Gaias

from Sardegna Sport http://ift.tt/2aJfq7K
via IFTTT

Spotlight: Simple Minds – New Gold Dream (81-82-83-84)

It was a big year, 1982, and for Britain in particular. Two hundred and 55 military personnel would lose their…

The post Spotlight: Simple Minds – New Gold Dream (81-82-83-84) appeared first on musicOMH.

from musicOMH http://ift.tt/2ao8bTh
via IFTTT

LIVE – Trofeo Goleador, Cagliari contro Olbia e Crotone

LIVE – Trofeo Goleador, Cagliari contro Olbia e Crotone

Primo impegno stagionale per il Cagliari allo stadio Sant’Elia, dove è in palio il Trofeo Goleador, triangolare con partite da 45′ che vedrà affrontarsi l’Olbia, il Crotone e i rossoblù di casa. Si inizia alle 20 con la presentazione del Cagliari alla gente del capoluogo, quindi via alle ostilità: Olbia-Crotone, chi perde sfida subito il Cagliari, chi vince giocherà contro la squadra di Rastelli nella gara di chiusura.

SEGUI IL “TROFEO GOLEADOR” IN TEMPO REALE E IN AGGIORNAMENTO AUTOMATICO SU http://ift.tt/1Nlw2jl

Inviati Giampaolo Gaias e Andrea Sannitu

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js


// < ![CDATA[
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

from Sardegna Sport http://ift.tt/2aGGE1V
via IFTTT

Dinamo Sassari, numeri di maglia: “Scelti quelli che indossiamo da sempre”

Dinamo Sassari, numeri di maglia: “Scelti quelli che indossiamo da sempre”

Brian Sacchetti

La Dinamo Sassari ha ufficializzato i numeri di maglia per la stagione 2016/2017, che vederà i biancoblù impegnati in Serie A, Coppa Italia e nella neonata Champions League organizzata dalla FIBA.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js


// < ![CDATA[
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

Darius Johnson-Odom 1. “Indosso il numero 1 dai tempi del college, l’ho scelto senza pensare, d’istinto _racconta l’ex Cantù_ ho sempre pensato che fosse un numero speciale, semplicemente il migliore”.


Trevor Lacey 7.
 “Lo scorso anno ho fatto il mio esordio come professionista _spiega Lacey_ e ho scelto il 7. Visto che è stata una buona annata ho pensato di tenerlo anche quest’anno, è una sorta di portafortuna”.


Tautvydas Lydeka 16. 
“Quando ho iniziato a giocare a basket, nel doposcuola, mi hanno messo a scegliere tra il 15 e il 16: ho scelto il 16 e da quel momento ho sempre cercato di giocare con questo numero”.


Dusko Savanovic 20. 
“È stato il numero della mia prima stagione come professionista Era il 1998, diciotto anni fa. Ero un rookie e mi hanno fatto scegliere per ultimo: il 20 è diventato il mio numero”.


Josh Carter 23.
 “Sono cresciuto con il numero 23, lo indosso da quando ero piccolino. Durante il liceo e l’università e per la maggior parte della mia carriera professionistica è il numero che ho sempre cercato di avere, anche se la maggior parte delle volte era disponibile. Perché il 23? Per Michael Jordan, ovviamente!”


Gabriel Olaseni 25.
 “Al liceo ho scelto il 25 e lo scorso anno ho deciso di tenerlo nella mia prima stagione da professionista. Perché proprio il 25? Semplice, non erano rimasti altri numeri!”


Michele Ebeling 31
: “Mio padre da giovane indossava questo numero ed essendo lui un punto di riferimento e di ispirazione per me ho deciso di copiarlo in tutto!”.


Diego Monaldi 32
.”Sono molto affezionato al numero 32 perché è stato il mio primo numero di maglia, quello che ho vestito alla Virtus Roma quando avevo 12 anni. Muovevo i miei primi passi nel mondo del basket e da quel momento, ogni volta che mi è stato possibile, ho scelto questo numero”.

Confermati l’ 8 del capitano Giacomo Devecchi, alla stagione numero undici in biancoblu, il 14 diBrian Sacchetti, il 10 di Lollo D’Ercole e il 24 di Rok Stipcevic.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js


// < ![CDATA[
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

from Sardegna Sport http://ift.tt/2amGEOC
via IFTTT

Motori, CEM – Bottino di punti per Tonino Cossu in Germania

Motori, CEM – Bottino di punti per Tonino Cossu in Germania

Ottimo ritorno all’interno del Campionato Europeo della Montagna per Tonino Cossu alla Glasbach Rennen. In Germania il pilota di Pozzomaggiore ha issato la sua Honda Civic al 4° posto di Gruppo N, mettendosi dietro tra gli altri anche il rumeno Raul Szene che ha corso con la ben più potente Mitsubishi Lancer. Durante le tre manche di gara Cossu ha sempre abbassato il proprio tempo chiudendo, con la somma delle due prove migliori, in 5’55″35 che gli ha permesso di chiudere in 93^ posizione assoluta e vincere la sua classe N2000. Il risultato ottenuto in terra tedesca (12 punti) lo rilancia al 9° posto in classifica assoluta del CEM. Per la cronaca, la gara tedesca ha visto un podio tutto italiano composto da Simone Faggioli (Norma M20) su Christian Merli e Paride Macario.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js


// < ![CDATA[
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

from Sardegna Sport http://ift.tt/2amGjvj
via IFTTT

Motori – Luca Tilloca fa tris: battuti Fois e Marrone al 16° Slalom di Osilo

Motori – Luca Tilloca fa tris: battuti Fois e Marrone al 16° Slalom di Osilo

Luca Tilloca

Tre vittorie su tre start. Luca Tilloca a bordo della sua Formula Gloria non sbaglia un colpo e si porta a casa il 16°Slalom di Osilo- 9° Memorial Davide Pirino, mettendo a segno un altro successo all’interno del Trofeo A.I.D.O. riservato agli slalom isolani. Il pilota algherese, dopo una prima manche caratterizzata da una penalità, fa segnare il tempone nella seconda salita, migliorato ulteriormente nell’ultimo tentativo chiuso in 152,32. Alla fine saranno quasi 3″ a distanziarlo dal secondo classificato, il compagno di scuderia del Racing Team Sorso Angelo Fois su AF1, in testa nella prima manche di gara. Gradino più basso del podio per Francesco Marrone su Osella PA/9 staccato di meno di 1″ da Fois: per il pilota di Buddusò grande rammarico per il testacoda nell’ultima manche che non gli ha permesso di migliorare la sua prestazione.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Ha concluso ai piedi del podio il leader del campionato Fabio Angioj (FA1), seguito dall’ottimo Andrea Pulinas, primo tra le ruote coperte con la sua Fiat 126 di classe P2: sesto posto per Stefania Serra (Formula Gloria) che ha preceduto il pilota di casa Antonello Marongiu su Am 02. Chiudono la Top10 l’esperto Franco Angioj (Fiat 500) , Gianni Piras (AF2) e il gavoese Giovanni Mulas sulla consueta Renault 5 Gtt. Vittoria in Produzione per Cenzo Ledda su Mitsubishi Lancer Evo IX, mentre il Gruppo A è andato al padrone di casa Nuccio Pulinas (Peugeot 205). Il Memorial Davide Pirino dedicato agli Under23 è andato nelle mani di Daniele Lai su Citroen Saxo N2.

from Sardegna Sport http://ift.tt/2aTX3fo
via IFTTT