Cagliari-Novara, Giulini “Uomini veri che sapranno rialzarsi”

Cagliari-Novara, Giulini “Uomini veri che sapranno rialzarsi”

Tommaso Giulini (foto: Enrico Locci)

Seconda sconfitta consecutiva per il Cagliari, la prima tra le mura amiche. Partita che ha visto un Cagliari in difficoltà dalle prime battute di gioco ma che ha visto anche la mediocre prestazione del direttore di gara, il signor Ghersini. In casa rossoblu, perciò, la rabbia si mischia alla delusione come traspare dalle parole del presidente, Tommaso Giulini: “Siamo consapevoli del grande campionato che abbiamo fatto sin qui. Come da società siamo assolutamente contenti di quello che abbiamo fatto quest’anno: abbiamo fatto un ottimo lavoro con un gruppo fatto di veri uomini che si rialzeranno sicuramente. Non ci sono problemi tra Rastelli e i medici. La mia presenza è doverosa per rimarcare quanto la società sia contenta del l’operato di tutto lo staff e i giocatori. Arbitri? Non ho rivisto le immagini di stasera, ma l’unica cosa che voglio precisare e il fatto che da subito dsi sia parlato di aiuti i al Cagliari. Questo mi fa sorridere, basta guardare gli episodi sfavorevoli che ci sono capitati. In questo momento abbiamo problemi di infortuni e squalifiche, Fossati nelle ultime partite ha tenuto in piedi il centrocampo. Non è facile cambiare compagni ad ogni partita. In casa si può anche non vincere, ma se avessimo pareggiato non avrebbe gridato allo scandalo nessuno. Secondo noi la valutazione che abbiamo fatto su Barella la ritengo giusta, per il fatto che Niccolò abbia fatto poche presenze a differenza di Deiola che ci ha chiesto di restare. Non credo che il gruppo avrà paura, abbiamo grandi uomini guidati da un allenatore vincente. Noi siamo consapevoli che questo campionato sia semplice, meglio avere a 61 punti questi problemi che prima”

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js // < ![CDATA[
// < ![CDATA[
// < ![CDATA[
// < ![CDATA[
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

from Sardegna Sport http://ift.tt/24xCn33
via IFTTT

Cagliari-Novara, Rastelli: “Cali fisici e mentali che ci stanno”.Baroni: “Avevamo il giusto atteggiamento”

Cagliari-Novara, Rastelli: “Cali fisici e mentali che ci stanno”.Baroni: “Avevamo il giusto atteggiamento”

Al termine della gara contro il Novara, Massimo Rastelli commenta così la prestazione dei suoi: “Credo che ancora una volta abbiamo fatto fatica ad entrare in partita. Nel momento in cui stavamo iniziando a carburare siamo  rimasti in 10 uomini. Nel secondo tempo abbiamo dato tutto , non posso rimproverare nulla ai ragazzi. Abbiamo fatto un forcing nel finale, ma non siamo riusciti a riprendere la gara ed è arrivata la seconda sconfitta consecutiva. È fisiologico e mentale che ci possano essere dei cali, ma in queste partite abbiamo dovuto fare a meno di giocatori importanti. Perdere tutti questi centrocampisti in una sola volta, non fa bene alle prestazioni e al gioco della squadra. Ora dobbiamo essere bravi a non cedere allo sconforto, dobbiamo fare i nostri risultati migliori. Ripartiamo dal nostro margine in classifica. Non voglio distogliere le attenzioni sulle prestazioni: abbiamo però delle attenuanti, se avessimo fatto queste partite con qualche piccola assenza ci sarebbe stato da preoccuparsi. L’arbitraggio? Non vogliamo attaccarci a questo, abbiamo le possibilità di fare risultato anche senza questi arbitraggi. Non voglio giudicare, lo vedete da soli. Dobbiamo essere più forti di questi fattori esterni. Per Trapani recupero il solo Cinelli, ma perdo Fossati. Stavamo facendo fatica sulle fasce, per questo non volevo far entrare subito Colombatto. Il rosso di Fossati? Credo che anche lui abbia fatto una leggerezza, poteva accompagnare l’avversario. A volte la generosità e la foga trasportano i giocatori”.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js // < ![CDATA[
// < ![CDATA[
// < ![CDATA[
// < ![CDATA[
// < ![CDATA[
// < ![CDATA[
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

 

Queste invece le dichiarazioni rilasciate dal suo collega Marco Baroni: “Abbiamo centrato una partita importante, venivamo da un momento in cui si è fatto bene ma si è raccolto pochissimo. Oggi abbiamo trovato il gol e abbiamo avuto la capacità di non subire mentalmente l’avversario. Siamo rimasti sempre corti proponendo una linea alta, abbiamo costruito il nostro successo su questo. Il Cagliari è una squadra forte a cui non devi lasciare il tempo di gioco: per batterli bisogna giocare così limitando i loro tempi e i loro spazi”.

 

dagli inviati Matteo Porcu e Mattia Marzeddu

from Sardegna Sport http://ift.tt/24xCjQZ
via IFTTT

Cagliari-Novara – mix zone, Joao Pedro: “Partita difficile, ora testa al Trapani”

Cagliari-Novara – mix zone, Joao Pedro: “Partita difficile, ora testa al Trapani”

Joao Pedro in mixed zone

Archiviata la partita tra Cagliari e Novara, il primo dei giocatori rossoblu a presentarsi davanti ai microfoni è Joao Pedro. Queste le sue parole: “E’ difficile giocare in inferiorità numerica contro una squadra forte, ma nonostante ciò ci abbiamo provato. Purtroppo però il risultato è negativo, abbiamo messo grinta pur giocando in 10: sono giornate che capitano. Su di me c’era rigore, se il difensore non tocca la palla e ti butta a terra è rigore ma non mi piace parlare dell’arbitro. Ho provato ad aiutare la squadra dando quella versatilità che mi chiede il mister ma non è stato facile, una partita particolare. Durante la pausa il mister ci ha chiesto di giocare con intelligenza vista l’inferiorità e nel secondo tempo abbiamo giocato meglio anche se il gol non è arrivato. Adesso giriamo pagina e pensiamo alla prossima gara. Non possiamo vincere sempre, adesso testa al Trapani con grinta per tornare alla vittoria”.
//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js // < ![CDATA[
// < ![CDATA[
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>
Umore diametralmente opposto in casa Novara, a parlare è Da Costa: “Certe volte è più complicato giocare in superiorità, ma oggi abbiamo avuto l’atteggiamento giusto sin dal 1′ dimostrando di cosa siamo capaci. Adesso gioiamo ma pensiamo già alla prossima partita contro il Vicenza. Fare sei punti contro la capolista dà morale, ma mi dà più fastidio perdere punti contro squadre che ci stanno dietro. Non è questo l’atteggiamento giusto”.

 

 

 

 

dagli inviati Mattia Marzeddu e Matteo Porcu

from Sardegna Sport http://ift.tt/1pm3o9w
via IFTTT