Basket, A1 Femminile – L’Energit si affida a Prahalis per muovere la classifica: domani c’è Torino

Basket, A1 Femminile – L’Energit si affida a Prahalis per muovere la classifica: domani c’è Torino

Samanta Prahalis in maglia Cus Cagliari

Riuscirà il Cus Cagliari Energit a cancellare quello zero dalla classifica? Nella quinta giornata dell’Almo Nature Cup, domani alle ore 16 le universitarie affronteranno a Sa Duchessa  la Fixi Piramis Torino con l’obiettivo di rompere finalmente il ghiaccio.

La vera stagione delle cagliaritane è iniziata domenica scorsa ad Orvieto e purtroppo le cose non sono andate bene. La squadra ha lottato alla pari per il primo quarto, poi un parziale di 15-3 ha di fatto messo fine ai giochi, permettendo alle abruzzesi  di vincere senza troppi problemi. Ancora una volta il roster ridotto ai minimi termini non ha aiutato il quintetto di coach Restivo che ogni volta deve moltiplicare gli sforzi per giocare alla pari con le avversarie.

Quella di domani non sarà una gara semplice, Torino, pur essendo una neopromossa ha avuto un buon impatto con la massima serie, collezionando già due preziose vittorie. Arriva però dal passo falso interno contro il Lavezzini Parma (72-95) e quindi  potrebbe rappresentare un nuovo inizio per le rossoblu. In forse la play statunitense Yvonne Anderson che in settimana non si è allenata.

In casa isolana si punta molto sulla stella statunitense Samantha Prahalis, finora la più positiva con la pivot bosniaca Nikolina Milic. Ci sarà però bisogno dell’apporto di tutte le ragazze e del pubblico così da sfatare finalmente il tabù e poter iniziare la corsa verso la salvezza. La gara sarà visibile in streaming sul sito http://ift.tt/1Andqoh.

Ufficio Stampa Cus Cagliari Basket  

from Sardegna Sport http://ift.tt/1Pcx162
via IFTTT

Basket, Serie C – Su Stentu mette la sesta: Torres battuta a domicilio (50-75)

Basket, Serie C – Su Stentu mette la sesta: Torres battuta a domicilio (50-75)

Una fase di gioco della gara tra Torres e Su Stentu

Su Stentu infila il sesto sigillo stagionale battendo la Sef Torres al PalaSerradimigni col punteggio di 50-75. Nonostante il largo margine di vantaggio maturato alla sirena finale, l’andamento della gara – specie nelle battute iniziali – ha smentito coloro i quali si aspettavano una passeggiata di salute dei sestesi in casa dei giovani allenati da coach Tonio Mura.

E’ stata la Torres, infatti, ad approcciare meglio la partita, con un bruciante parziale di 8-0 che ha costretto Sassaro a chiamare timeout a pochi minuti dalla palla a due. Al rientro in campo, i sassaresi sono stati capaci di tenere botta fino all’11-4, ma a quel punto Su Stentu – giunto al Capo di Sopra con Elia influenzato e Graviano presente solo per onor di firma – è entrato prepotentemente in partita, piazzando un controparziale di 9-0 che l’ha portato avanti al primo mini riposo sul 14-15.

La Torres, squadra atipica in quanto priva di lunghi di ruolo ma molto ricca di esterni tiratori, alla lunga ha finito col pagare il gap fisico coi Pirates, bravi anche a limitare col tempo le percentuali dei padroni di casa. Guidati dalle ottime prove di Edoardo Melis e Gianmarco Fois (a segno rispettivamente con 14 e 21 punti) i biancoblù hanno preso il controllo delle operazioni, guadagnando la doppia cifra di vantaggio all’intervallo lungo ed incrementando il margine fino al +25 finale (50-75).

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js // < ![CDATA[
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

“Tenendo presente la nostra settimana complicata e il valore della Torres, che è composta da tanti giovani di talento, non posso che giudicare positivamente la nostra prestazione”, commenta il tecnico del Su Stentu Marco Sassaro. “Non abbiamo avuto a disposizione Graviano, Elia era debilitato e anche Sechi non ha potuto allenarsi a pieno ritmo”, prosegue il coach. “In una situazione di questo tipo sono venuti fuori Fois e Davide Melis, che si si sono allenati con intensità durante la settimana e non a caso hanno disputato un’ottima partita. Dopo l’inizio difficile abbiamo lavorato bene in difesa, tenendo gli avversari a meno di quaranta punti realizzati al termine del terzo quarto, e questa è stata una delle chiavi della nostra vittoria.”

Dopo una serie di gare segnate dall’agonismo, in qualche caso trasceso anche nel nervosismo, la sfida tra la Torres e i Pirates è stata caratterizzata dalla grande correttezza: “Ci tengo a fare i complimenti ai nostri avversari e al loro allenatore – conclude Sassaro – la partita è stata dura e intensa, ma il comportamento dei ragazzi in campo è sempre stato esemplare. E questo è un aspetto che merita di essere rimarcato.”

Sef Torres-Su Stentu Sestu 50-75

Torres: Pischedda 2, Langiu 12, Goddi, Chessa 9, Pacifico 4, Satta 2, Bitti 2, Amato 2, Gallizzi, Casula 2, Basoli 15, Pompianu. Allenatore: Mura

Su Stentu: A. Pintus 2, Graviano, Elia 4, Casula 2, L. Pintus, G. Fois 21, D. Melis 4, E. Melis 14, Passaretti 6, Sechi 9, Calandra 6, Cabriolu 7. Allenatore: Sassaro

Parziali: 14-15; 28-38; 38-58

Arbitri: Basso Luca di Elmas (CA) – Murgia Luciano di Sassari (SS)

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport-SardegnaSport

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js // < ![CDATA[
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
// ]]>

from Sardegna Sport http://ift.tt/1GEOB1k
via IFTTT